La soffiante a vite ZS VSD garantisce efficienza nella gestione dei rifiuti di Münster, Germania.

Nell'installazione per il trattamento delle acque di infiltrazione nel centro di gestione dei rifiuti di Münster, la soffiante a vite oil-free ZS VSD di Atlas Copco eroga aria con batteri aerobici.

oil-free Trattamento delle acque reflue Soffianti Class 0 soluzioni smart per l’aria rotativo a vite

La soffiante a vite ZS VSD eroga batteri con aria oil-free

Impianti di trattamento delle acque reflue a Münster, Germania

La tecnologia che richiede pochi interventi di manutenzione e l'invertitore di frequenza integrato sono stati i fattori decisivi che ci hanno fatto scegliere le unità ZS 55+ VSD ad efficienza energetica. L'installazione tratta acqua di infiltrazione proveniente da 2 discariche centrali, una delle quali in funzione da 15 anni. "Una delle due discariche è già stata chiusa", spiega il responsabile operativo Christian Lüke. "Ma l'acqua continuerà ad infiltrarsi ancora per molto tempo, ecco perché abbiamo bisogno di trattarla nell'impianto di trattamento delle acque reflue principale prima della pulizia finale." I rifiuti domestici lì depositati contengono decenni di medicinali, contenitori mezzi vuoti di olio domestico di scarto o residui di vernice, nonostante la raccolta differenziata. "Alcune sostanze potrebbero farsi strada, nonostante l'impegno per la raccolta differenziata," afferma Lüke.

“"Non sento alcun odore", commenta il visitatore quando entra nell'installazione del trattamento delle acque di infiltrazione presso il centro di gestione dei rifiuti di Münster.”

visitors of the plant

Sovrapressione di esercizio fino a 1,2 bar

La gamma di soffianti a vite oil-free ZS è progettata per portate in volume da circa 250 a poco meno di 4.600 m3/h e una sovrapressione di esercizio fino a 1,2 bar. La regolazione della velocità integrata (azionamento a velocità variabile, VSD) installata nella macchina presso Münster agisce in base alla domanda corrente di aria. Le velocità delle vecchie soffianti potevano essere regolate esclusivamente da invertitori di frequenza esterni. Il modello ZS 55+ produce portate in volume fino a 1.680 m3/h ed è adatto per aumenti di pressione compresi tra 0,3 e 1,2 bar. È possibile osservare la fangosa acqua marrone dai ponti sulle vasche. Le vasche di chiarificazione dove l'acqua di infiltrazione viene pompata per prima, sono profonde sei-sette metri. Münster utilizza il processo a risparmio energetico della denitrificazione a monte che viene eseguita nelle prime cinque vasche, dove i batteri anaerobici sono attivi e non hanno bisogno di ossigeno. L'acqua di infiltrazione quindi trabocca nella nitrificazione areata. La pressione nominale di aerazione è di circa 0,86 bar. "Abbiamo bisogno di 0,6 - 0,7 bar solo per compensare la pressione della colonna d'acqua," spiega Rasch, "e di ulteriori 0,2 bar per gonfiare le membrane dei tubi di aerazione." Nel frattempo, la soffiante a vite ZS VSD di Atlas Copco funziona in modo continuativo nell'installazione; se è richiesta una grande quantità di acqua, una delle due soffianti a lobi rotative viene attivata. La terza soffiante viene utilizzata come riserva ed è azionata alternativamente al secondo dispositivo vecchio.

I vantaggi dell'azionamento a velocità variabile

Lüke Müster

“La trasmissione diretta e l'invertitore di frequenza integrato hanno rappresentato i fattori decisivi, ha dichiarato Christian Lüke, che hanno portato all'acquisto del modello ZS 55+ VSD quando una delle tre vecchie soffianti a pistone rotative ha subito danni costosi al motore.”

Christian Lüke, responsabile dell'impianto di trattamento delle acque reflue di Münster, Germania

Queste vecchie macchine richiedono una maggiore manutenzione a causa dell'azionamento a cinghia trapezoidale tra il motore e l'ingranaggio rispetto alla soffiante a vite Atlas Copco, in cui il motore e l'elemento compressore sono un'unica unità, dichiara Lüke. Il motore a velocità variabile e l'elemento a vite sono montati mediante una flangia direttamente sulla scatola ingranaggi. "I batteri possono sopravvivere al massimo per mezza giornata senza aerazione", ha sottolineato il tecnico, "così dobbiamo essere sicuri che il funzionamento della soffiante sia assolutamente affidabile." Il nuovo compressore soddisfa questo requisito, garantendo un'erogazione ininterrotta di aria compressa oil-free.