L'impianto di trattamento delle acque reflue consente di risparmiare fino al 17% di energia

La tecnologia della soffiante a vite ZS VSD ha consentito alla Sandoz di Navi Mumbai, in India, di ridurre le emissioni complessive di anidride carbonica dell'1,5% e il consumo energetico del 17%. In più, un ulteriore vantaggio è dato dalla riduzione significativa dei livelli di rumore attuali.

Il processo di aerazione dell'impianto di trattamento degli effluenti della Sandoz era gestito da soffianti a lobi tradizionali. Dopo aver avuto problemi di affidabilità, l'azienda ha deciso di passare a delle soffianti a vite all'avanguardia. La soffiante a vite ZS di Atlas Copco con azionamento a velocità variabile tramite inverter ha dimostrato di poter garantire prestazioni affidabili e risparmi energetici.

Le soffianti soddisfano le esigenze di riduzione delle emissioni di anidride carbonica

Trattamento delle acque reflue Soffianti Class 0 smart AIR solutions Compressori e gruppi elettrogeni

ZS nell'impianto di trattamento delle acque reflue della Sandoz di Mumbai

Analogamente alla Sandoz, molte industrie utilizzano soffianti per i loro processi. In particolare, negli impianti di trattamento delle acque reflue, le soffianti di aerazione rappresentano tipicamente fino al 70% dei costi totali di energia elettrica, poiché durante il trattamento una grande quantità di aria deve essere soffiata nelle vasche di aerazione.

L'ultima gamma di soffianti a vite ZS+ di Atlas Copco a compressione volumetrica oil-free ed a risparmio energetico, è progettata per soddisfare le attuali esigenze di riduzione delle emissioni di anidride carbonica. La tecnologia con azionamento a velocità variabile (VSD - inverter) è in grado di rispondere in modo preciso alle richieste di aria compressa mediante la regolazione dell'aria in uscita in base all'effettivo utilizzo, riducendo il consumo energetico in assenza di richiesta di aria. Il risultato è una notevole diminuzione dei consumi.

Soluzioni di aria compressa per applicazioni critiche

"Il nostro approccio strutturato per ridurre l'impatto ambientale ci ha consentito di fare notevoli progressi. La nostra strategia di gestione dei rifiuti consiste nell'evitare, ridurre e riciclare i rifiuti prima del trattamento, dell'incenerimento o dello smaltimento", afferma Nitin Chaudhari, Assistant Manager, Engineering, Sandoz Pvt.

"L'impianto di trattamento degli effluenti è fondamentale per assicurare che facciamo tutto quanto lo stato d'arte della tecnologia ci permetta. Le soffianti a vite a bassa pressione di Atlas Copco hanno contribuito a farci fare un importante passo avanti verso la riduzione dei costi energetici mantenendo, al contempo un funzionamento efficiente dell'impianto".