Le nostre soluzioni
Compressori d'aria
Solutions
Prodotti
Compressori d'aria
Apparecchiature accessorie per impianti gas medicale
Gamma di soluzioni industriali per il trattamento della condensa
Prodotti
Gamma di soluzioni industriali per il trattamento della condensa
Gamma di soluzioni industriali per il trattamento della condensa
Gamma di soluzioni industriali per il trattamento della condensa
Gamma di soluzioni industriali per il trattamento della condensa
Process Gas and Air Equipment
Utensili e Soluzioni Industriali
Solutions
Industrie nostre clienti
Utensili e Soluzioni Industriali
Industrie nostre clienti
Industrie nostre clienti
Industrie nostre clienti
Industrie nostre clienti
Industrie nostre clienti
Industrie nostre clienti
Utensili e Soluzioni Industriali
Utensili e Soluzioni Industriali
Vacuum solutions

Stage V per generatori diesel

A partire dal 2019, la normativa sulle emissioni Stage V verrà implementata in Europa. Ciò avrà un impatto su tutti i generatori diesel. Atlas Copco sta gradualmente aggiornando tutti i motori diesel offerti in Europa per la compatibilità con lo standard Stage V.

Contattateci oggi stesso

Introduzione della normativa Stage V sui generatori di energia

La maggior parte dei motori installati nei generatori è conforme agli standard sulle emissioni Stage IIIA, quindi il passo avanti verso lo standard Stage V ha un grande impatto. Inoltre, i generatori, in genere, richiedono motori a velocità costante anziché variabile, il che a sua volta richiede soluzioni tecniche diverse. Poiché le macchine a velocità costante rappresentano solo una piccola percentuale del mercato globale dei motori industriali complessivo, il progresso verso la conformità allo standard Stage V è stato più lento.

Stage V per generatori di energia

Tuttavia, Atlas Copco collabora con i suoi partner alle soluzioni Stage V per generatori da diversi anni. Queste conversazioni si sono concentrate su aree quali la progettazione e l'imballaggio dei sistemi di post-trattamento. Tali considerazioni avranno un impatto sulle dimensioni, le prestazioni, l'efficienza del combustibile e il costo delle macchine conformi allo standard Stage V e tutti questi fattori sono attualmente valutati tramite prove in corso.

Con un ampio divario tecnologico tra la normativa Stage IIIA e Stage V, Atlas Copco ha pensato a lungo e intensamente a come mettere in atto una transizione fluida verso l'adozione graduale dei nuovi standard nel 2019/20. Una soluzione è stata lo sviluppo dei generatori di punta QAS 5, dotati di motori Stage IIIA ottimizzati. I motori QAS 5 conformi allo standard Stage V saranno disponibili nel prossimo futuro e apriranno la strada all'adozione della normativa Stage V e oltre.

Generatore di energia QAS 5

Generatore QAS 5

La gamma QAS 5 rappresenta un salto tecnologico a sé. I primi cinque modelli, le nuove versioni dei generatori QAS 80, 100, 120, 150 e 200, includono tutti i motori Stage IIIA ottimizzati, un serbatoio del combustibile ad alta capacità e un motore di azionamento a velocità variabile integrato per alimentare la ventola di raffreddamento. Queste caratteristiche si combinano per offrire agli utenti una riduzione di oltre il 5% del consumo di combustibile rispetto alla media del settore per i modelli equivalenti, con una conseguente riduzione delle emissioni di carbonio. I generatori QAS 5 offrono una significativa riduzione dei livelli di rumorosità, con una percezione del rumore di un quinto inferiore rispetto ai generatori analoghi, una considerazione importante in un contesto in cui il rumore eccessivo generato dalle apparecchiature portatili per l'energia sta diventando sempre più inaccettabile negli ambienti urbani.


Su altre gamme, come QES, vengono impiegate strategie complementari simili, che si traducono nell'utilizzo di motori di transizione in determinate gamme di potenza, con modelli conformi allo standard Stage V che verranno seguiti a breve termine.

Nel frattempo, con alcune potenze, la conformità Stage V può essere ottenuta tramite l'uso di strategie di doppia potenza altamente innovative. In questo caso, i nodi di energia di grandi dimensioni potrebbero essere coperti da due motori più piccoli che lavorano in tandem. Atlas Copco ha già acquisito una vasta esperienza in questa tecnologia, avendo lanciato il principio di funzionamento TwinPower nel 2016, basato sul concetto di due generatori, con due motori indipendenti, montati all'interno di un'unica scatola.

Generatore QAC 1450 TwinPower

Generatore QAC 1450 TwinPower

Il QAC 1450 TwinPower, lanciato ad aprile 2018, è il modello più recente, con due generatori compatti da 725 kVA alimentati da motori V8 con alternatori a doppio cuscinetto. Questa configurazione, con il suo sistema di messa in parallelo rapida, consente ai due generatori di funzionare in modo indipendente o in parallelo l'uno con l'altro. Ciò offre una maggiore flessibilità, contribuendo al risparmio di combustibile e a un costo totale di proprietà inferiore, nonché a una riduzione del 15% delle emissioni di carbonio rispetto a un generatore a motore singolo. TwinPower offre una valida strategia per la conformità allo standard Stage V nella fascia delle potenze più elevate, mentre i produttori di motori decidono di adottare nuove architetture dei motori per i loro modelli a velocità costante più grandi e potenti.


L'esclusivo generatore a velocità variabile QAS VSG, la quinta generazione di QAS 5 e l'innovativo QAC TwinPower, in grado di soddisfare tutte le esigenze di alimentazione.

Generatore a velocità variabile QAS 60/35 VSG

Generatore a velocità variabile QAS 60/35 VSG

Per superare i potenziali problemi di carico ridotto sui motori Stage V, come l'impilamento a umido o la saturazione post-trattamento, che influisce sulle prestazioni dei generatori, Atlas Copco ha colto anche l'opportunità di lanciare il primo generatore a velocità variabile chiamato QAS VSG. L'esclusiva tecnologia QAS VSG funziona tra 950 e 2550 giri/min integrando un sistema di stoccaggio dell'energia per aumentare le capacità di potenza di picco del 70% e garantisce che l'unità di potenza funzioni al livello di velocità ottimale indipendentemente dal carico. Oltre all'affidabilità e alle prestazioni nell'ambito dello standard Stage V, il QAS VSG offrirà diversi vantaggi per l'utente finale, tra cui il 40% di risparmio di combustibile, il 40% di emissioni di CO2 in meno, +70% di capacità di potenza di picco rispetto alla potenza nominale, utilizzo elevato della flotta, bassa rumorosità in presenza di carichi ridotti e ingombro ridotto. Si tratta di una considerazione importante nei siti urbani con vincoli di spazio. Qualunque sia il risultato delle continue discussioni tecniche, Atlas Copco offre la profondità di gamma richiesta e l'esperienza tecnica per garantire ai clienti una transizione regolare allo standard Stage V in tutta la gamma di potenza. In definitiva, le esigenze dei clienti saranno soddisfatte grazie a una produttività sostenibile e a una maggiore flessibilità operativa, insieme alla conformità agli obblighi ambientali e normativi, indipendentemente dal modello scelto.

Fate clic qui per scaricare il white paper su Stage V