Prestazioni del motore pneumatico

Le prestazioni del motore pneumatico dipendono dalla pressione di ingresso.

Prestazioni del motore pneumatico

Il motore può funzionare oltre la curva di coppia completa

A una pressione di ingresso costante, i motori pneumatici mostrano il rapporto lineare coppia di uscita / velocità caratteristico. Tuttavia, semplicemente regolando l'immissione di aria tramite le tecniche di strozzamento o di regolazione della pressione, è possibile modificare l'uscita del motore pneumatico. Una delle caratteristiche dei motori pneumatici consiste nel fatto che possono funzionare su una curva di coppia completa dalla velocità libera al punto di arresto senza danneggiare in alcun modo il motore. La velocità libera* o a vuoto viene definita come la velocità di esercizio senza carico sull'albero di uscita. *Velocità libera = velocità di rotazione dell'albero di uscita quando non è applicato alcun carico.

Curva di potenza

Curva di potenza del motore pneumatico

La potenza prodotta da un motore pneumatico è semplicemente il prodotto della coppia e della velocità. I motori pneumatici producono una curva di potenza caratteristica con la potenza massima raggiunta a circa il 50% della velocità libera. La coppia prodotta a questo punto viene spesso definita come "coppia alla massima uscita". Formula di uscita: P = (π x M x n) / 30 M = (30 x P) / (π x n) n = (30 x P) / (π x M) P = potenza [kW] M = coppia [Nm] n = velocità [giri/min]

Punto di funzionamento

Punto di funzionamento del motore pneumatico

Punto di funzionamento di un motore pneumatico

Quando si seleziona un motore pneumatico per un'applicazione, il primo passo consiste nello stabilire il "punto di funzionamento". Tale punto è dato dalla combinazione della velocità di esercizio desiderata del motore e la coppia richiesta in tale punto. Nota: il punto della curva coppia/velocità in cui il motore funziona effettivamente è definito punto di funzionamento.

Consumo d'aria

Il consumo d'aria del motore pneumatico aumenta con la velocità del motore e quindi risulta maggiore alla velocità libera. Anche in condizione di arresto (con la massima pressione applicata) il motore consuma aria e ciò dipende da perdite interne al motore. Nota: il consumo d'aria è misurato in l/s. Tuttavia, non si tratta del volume effettivo dell'aria compressa nel motore ma viene misurato sulla stima del volume che occuperebbe nella pressione atmosferica. Questo è lo standard utilizzato per tutte le apparecchiature pneumatiche.