Punteggio pieno per Pit Viper 311

15 gennaio 2015

Il nuovo Pit Viper 311 di Atlas Copco ha superato con successo rigorose prove sul campo in una miniera di rame negli Stati Uniti, a conferma del valore delle principali caratteristiche progettuali del carro di perforazione a rotazione.

L'ultimo elemento della gamma di carri di perforazione a rotazione PV-310 per fori di grande diametro di Atlas Copco, il Pit Viper 311, ha recentemente completato un periodo di sei mesi di prove sul campo in una miniera di rame nella regione sud-ovest degli Stati Uniti. Il risultato: punteggio pieno su tutti i fronti. Il prototipo PV-311 è entrato in esercizio presso la miniera con l'obiettivo di creare una cooperazione tra il personale della miniera e i tecnici di Atlas Copco per testare le modifiche che avrebbero portato a un aumento della produttività e dell'efficienza.

“Il carro PV-311 non aveva problemi nel gestire condizioni difficili, mentre riusciva a raggiungere la profondità prevista in modo costante e a massimizzare la qualità del foro realizzato”

Maureen Bohac, Product Manager per grandi perforatrici per fori di grande diametro, Atlas Copco

Il PV-311 realizzava fori con un diametro di 255 mm (10 5/8 pollici) e 317 mm (12¼ pollici) – i fori più grandi che questo carro è in grado di praticare – su gradoni alti 15 m. I fori da 255 mm venivano realizzati a una profondità di 17 m con una perforazione preliminare di 2 m, mentre i fori da 317 mm venivano praticati a una profondità di 20 m con una perforazione preliminare di 3 m. Venivano utilizzate cinque diverse configurazioni di perforazione in base al luogo delle prove nella cava. Il carro in genere realizzava da 35 a 40 fori per un totale di 365 metri perforati in un turno di 12 ore. La disponibilità media era del 90–95%. La roccia presente in miniera è tipica della maggior parte delle applicazioni in rame, non omogenea e con una resistenza alla compressione di circa 250–300 Mpa. Venivano utilizzate punte DTH/tricono Secoroc di Atlas Copco e ciascuna di esse durava 2,5–3 giorni. Il prototipo del carro è stato successivamente acquistato dalla miniera.

“Uno dei fattori che ha portato a questa decisione è rappresentato dal fatto che il PV-311 è progettato in modo tale che le punte possano essere cambiate al di sopra del ponte del carro, anche durante la perforazione a passo singolo a 20 metri di profondità.”

Maureen Bohac

Ciò ha consentito agli operatori di concentrarsi ogni volta sulla realizzazione e il disassemblaggio delle connessioni dei tubi.

Il PV-311 durante le prove sul campo presso una miniera di rame negli Stati Uniti. Diverse caratteristiche di progettazione combinate tra loro hanno consentito al carro di realizzare fori da 20 m di eccellente qualità.

Il PV-311 durante le prove sul campo presso una miniera di rame negli Stati Uniti. Diverse caratteristiche di progettazione combinate tra loro hanno consentito al carro di realizzare fori da 20 m di eccellente qualità.

“Inoltre, questo prototipo includeva la nostra frizione idraulica opzionale, progettata per ridurre il consumo di carburante durante le operazioni diverse dalla perforazione e questo ha avuto un grande impatto. Un altro fattore che ha influenzato i consumi di carburante è stata la funzionalità di perforazione automatica del sistema di controllo del carro RCS.”

Maureen Bohac

I consumi di carburante di questo carro erano all'incirca del 20% inferiori rispetto agli altri carri presenti sul sito. Oltre a questo, la cabina del PV-311, comoda e silenziosa, è stata particolarmente apprezzata dagli operatori

“I consumi di carburante di questo carro erano all'incirca del 20% inferiori rispetto agli altri carri presenti sul sito. Oltre a questo, la cabina del PV-311, comoda e silenziosa, è stata particolarmente apprezzata dagli operatori”

Maureen Bohac

Il PV-311 è ora operativo presso miniere in tre continenti, coinvolto in applicazioni che comprendono rame, carbone e ferro.