Maggiore sicurezza con BenchREMOTE nella miniera Savage River

25 maggio 2015

La miniera Savage River ha concentrato la sua attenzione sulla sicurezza e ha fatto ulteriori passi avanti installando una stazione di controllo remoto mobile per i carri di perforazione.

Dopo quattro anni consecutivi senza infortuni che causano assenza dal lavoro, la miniera di ferro Savage River sulla costa occidentale della Tasmania è giustamente orgogliosa del suo record nel campo della sicurezza. Questa miniera a cielo aperto, di proprietà di Grange Resources, ha messo coerentemente la sicurezza al primo posto nella perforazione su gradoni e nel brillamento. Ora è stata resa ancora più sicura con l'introduzione di una stazione di controllo mobile che consente all'operatore del carro di perforazione SmartROC D65 di Atlas Copco di controllare a distanza l'intero processo di perforazione. Questa innovazione Atlas Copco, chiamata BenchREMOTE, replica i comandi nella cabina del carro. Può essere montata in qualsiasi veicolo della miniera o nella cabina mobile dedicata e può essere azionata da una distanza massima di 100 m.

Test della cabina virtuale

Grange Resources ha deciso di utilizzare la stazione per testare Savage River e l'ha installata all'interno di un veicolo simile ad un camper. Da questa "cabina virtuale", l'operatore è stato in grado di eseguire con successo tutte le operazioni di perforazione alla distanza massima di 100 m dal sito. Questa capacità è di particolare importanza nello scavo di Savage River poiché la miniera si trova in una regione frequentemente soggetta a forti precipitazioni che talvolta possono minacciare la stabilità dei gradoni. Quindi, la stazione BenchREMOTE della miniera è un'ulteriore misura di sicurezza nel sito e viene utilizzata principalmente quando lo SmartROC D65 deve operare in prossimità di un'alta parete dello scavo, allontanando l'operatore dall'area e il potenziale pericolo di caduta massi. "Stiamo utilizzando la stazione BenchREMOTE fino al 50% del tempo nello scavo meridionale e settentrionale", dichiara John Crockett, Grange Resources’ Mine Superintendent, aggiungendo che il sistema di navigazione della perforazione (HNS, Hole Navigation System) elimina la necessità di contrassegnare i fori manualmente. "Disponiamo anche di un'unità di carica remota che consente al personale di lavorare ancora più lontano dalla parete alta", continua.

“BenchREMOTE è la soluzione definitiva per la riduzione dei rischi e per la loro completa eliminazione. È la via del futuro.”

John Crockett, Superintendent Grange Resources

Dalla sua cabina virtuale, l'operatore dello SmartROC D65 monitora e controlla il carro tramite una rete WiFi a circuito chiuso, indipendente dall'infrastruttura delle comunicazioni della miniera. Inoltre, le funzioni del carro SmartROC D65 di innesto, posizionamento e perforazione automatici e sostituzione delle aste garantiscono una perforazione precisa e produttiva, seguendo il modello caricato tramite USB. "È impressionante!" afferma Ben Whish-Wilson, operatore del carro. "Dispone di una buona telecamera, così è possibile vedere tutto ciò che sta accadendo in tempo reale e in maniera sollecita. Fondamentalmente, ho lo stesso livello di controllo (come nel carro). Mi piace soprattutto il pulsante di posizionamento automatico che raddrizza la slitta, e anche la perforazione automatica è ottima." Con gli attuali prezzi bassi dei minerali di ferro, mantenere l'accesso a minerali ricchi, lo sviluppo delle miniere e l'attenzione ai costi sono le principali priorità alla Savage River. In questo contesto, l'aggiunta di una stazione BenchREMOTE è più di un semplice modo per aumentare la sicurezza. Consente l'accesso al minerale che altrimenti avrebbe richiesto una riduzione del gradiente della parete alta e un brillamento con un maggior numero di detriti.

Ulteriore sviluppo

La stazione remota viene attualmente utilizzata insieme ad un carro di perforazione, ma può essere configurata per consentire ad un operatore di controllare diversi carri in parallelo, aumentando potenzialmente la produttività. John Stanton, Direttore della filiale della Tasmania di Atlas Copco, dichiara che la sua squadra a Burnie fornisce in miniera il supporto necessario per la manutenzione del carro, i ricambi, il servizio di sostituzione e il supporto alla formazione. Aggiunge che lo SmartROC D65 della miniera sarà presto dotato dell'accesso remoto (RRA, Rig Remote Access) che consente la trasmissione e la ricezione dei dati tramite la rete LAN della Grange Resources.

La mossa intelligente

Ogni volta che la stabilità dei gradoni nelle miniere a cielo aperto è in dubbio, è necessario allontanare gli operatori dei carri di perforazione dalla zona di pericolo. La stazione di controllo remoto dello SmartROC di Atlas Copco BenchREMOTE rende ciò possibile al fine di aumentare la sicurezza. Questa replica mobile della cabina del carro consente agli operatori di eseguire le attività di perforazione ad una distanza massima di 100 m dal foro. La console di controllo è identica a quella del carro e lo schermo fornisce la stessa panoramica della posizione del foro. Inoltre, poiché questa "cabina virtuale" può essere montata su un rimorchio, può facilmente essere trainato e collocato nella posizione migliore. BenchREMOTE opera tramite una rete WiFi a circuito chiuso indipendente dalla rete LAN della miniera e in futuro sarà inoltre possibile controllare fino a tre carri da un'unica stazione.

2015 Attività Estrattive Testimonianze dei clienti