Il carro per perforazione in rimonta Atlas Copco aumenta la mobilità e la precisione

Atlas Copco mostrerà per la prima volta il primo carro per perforazione in rimonta mobile al mondo al MINExpo di Las Vegas il 26 settembre 2016. Il carro di perforazione Easer L è destinato a far risparmiare enormi quantità di tempo in miniere e gallerie sotterranee, offrendo al contempo prestazioni di foratura superiori.

Easer, il carro per perforazione in rimonta mobile di Atlas Copco, è in grado di eseguire perforazioni verso l'alto e verso il basso come una macchina per perforazione in rimonta tradizionale. Il carro è montato su ruote, rendendone estremamente facile lo spostamento in qualsiasi punto della miniera ove sia necessario e non necessita di piattaforma in cemento né di preparazione del sito.

Mobilità sotterranea - Il carro per perforazione in rimonta mobile Easer L di Atlas Copco facilita le operazioni sotterranee. Easer L è il primo carro per perforazione in rimonta mobile di questo tipo e fornisce livelli di mobilità, efficienza e sicurezza senza precedenti.

Le macchine per perforazione in rimonta, che perforano aperture tra due livelli separati di una miniera o di un tunnel, di solito richiedono l'esecuzione di alcune operazioni preliminari prima dell'inizio delle perforazioni. Con Easer L non è più così.

Easer L è in grado di eseguire perforazioni verso l'alto e verso il basso come una macchina per perforazione in rimonta tradizionale.

Risparmio di tempo e denaro - Con i carri per perforazione in rimonta tradizionali, circa il 50% delle ore totali di lavoro sono dedicate alla preparazione. Eliminando le fasi di preparazione è possibile dedicare più tempo alla produzione.

"Easer è diverso da qualsiasi macchina utilizzata finora nel settore. Non richiede la preparazione del sito né piattaforme in cemento o spine", ha dichiarato Nick Iser, Australia Product Manager per Atlas Copco. "Tutte le attrezzature, inclusi cavi elettrici, i tubi flessibili idraulici e i tubi flessibili per la fornitura di aria e acqua sono parte della macchina portante."