Compressori Hi-Tech: consumi d'energia notevolmente ridotti

La rivoluzione industriale nell'aria compressa

GA 55 VSD+
Oil-injected rotay screw compressor with a iPM motor and Variable Speed Drive

Ridurre il consumo energetico di un’azienda, limitando le emissioni inquinanti, per un utilizzo razionale delle risorse disponibili, è una scelta etica e sociale consapevole per garantire uno sviluppo sostenibile. Scegliere una soluzione tecnologica innovativa che permetta di ottenere una produttività sostenibile, creando valore aggiunto con l’utilizzo di informazioni e di dati, è una scelta intelligente e strategica.


Tra le principali fonti di consumo energetico in un impianto, il costo per l’aria compressa incide per il 70% del costo del ciclo di vita del compressore. Un compressore d’aria con una potenza nominale di 55 kW che funziona per 8.000 h/anno, consuma circa 500.000 kWh. Sulla bolletta elettrica ha un peso di 78.000euro/anno. Sull'ambiente impatta per 160 tonnellate di CO2.


Immaginiamo un sistema di aria compressa innovativo, che permetta di abbattere fino al 50% del costo energetico, riducendo il peso della bolletta di 35.000 euro/anno e con un impatto di emissioni di CO2 ridotto di 70 tonnellate l’anno. Atlas Copco ha realizzato la gamma di compressori lubrificati a vite con l’esclusiva tecnologia a Velocità Variabile PLUS (VSD+), che permette di ottenere risparmi mediamente più bassi del 50% rispetto a un compressore con regolazione vuoto-carico... Leggi di più


Compressori d'aria