Spiegazione della tecnologia dei compressori d'aria rotativi a vite - Atlas Copco Italia
Atlas Copco Italia - Compressori
Le nostre soluzioni
Utensili e Soluzioni Industriali
Soluzioni
Industrie nostre clienti
Utensili e Soluzioni Industriali
Power Technique
Soluzioni
Prodotti
Power Technique
Sistemi di accumulo di energia
Specialty Rental
Soluzioni
Compressori
Soluzioni
Prodotti
Compressori
Prodotti e soluzioni
Soluzioni
Trapani
Prodotti e soluzioni
Flotta noleggio
Prodotti e soluzioni
Sistemi di accumulo di energia

Spiegazione dei compressori d'aria rotativi a vite

Scopri la nostra gamma completa di compressori rotativi a vite per ogni applicazione e approfitta dalla competenza del nostro team di esperti di aria compressa per trovare il compressore giusto per te.

Contatta i nostri esperti Ulteriori informazioni nella nostra Wiki

Perché dovrei acquistare un compressore rotativo a vite?

A differenza dei compressori a pistone, nei compressori a vite non sono presenti valvole o altre forze meccaniche che possono causare squilibri. Ciò consente a un compressore a vite di funzionare a velocità elevate, combinando al contempo un'ampia portata in dimensioni esterne ridotte. L'applicazione ideale dei compressori rotativi a vite è continua per le applicazioni industriali. Sono disponibili due versioni principali, oil-free e a iniezione di olio, con opzioni di azionamento a velocità fissa o variabile.

Immagine che mostra alcune delle parti interne dei compressori rotativi a vite G

Vista laterale delle opzioni montate su serbatoio e standard della gamma G di compressori rotativi a vite Atlas Copco.

Il vantaggio principale dei compressori rotativi a vite è l'efficienza energetica. Ma questo tipo di compressore presenta molti altri vantaggi:

  • bassa rumorosità
  • ingombro ridotto per installazioni nel punto di utilizzo
  • ciclo di funzionamento elevato
  • funzionamento continuo a temperature fino a 46 °C
  • basso trascinamento d'olio (solo 3 ppm) nelle macchine lubrificate a olio
  • nessuna perdita di capacità nel tempo

L'ingombro di installazione può essere ulteriormente ridotto con le versioni "Full-Feature". Tali macchine sono dotate di un essiccatore a refrigerazione integrato (punto di rugiada all'uscita del compressore di +4 °C).

 

È disponibile un'ampia varietà di opzioni nella gamma 2,2-500 kW di compressori rotativi a vite industriali. Le recenti versioni offrono design avanzati come una configurazione verticale ad accoppiamento ravvicinato. Un'altra caratteristica distintiva sono i sistemi di azionamento con motore a magneti permanenti interni e inverter. Questi sistemi sono in grado di ottenere un risparmio energetico fino al 50% rispetto ai modelli tradizionali a velocità fissa.

Come funziona un compressore a vite?

In questa sezione esamineremo più da vicino la tecnologia dei compressori d'aria a doppia vite. Cos'è un compressore a vite e qual è il suo principio di funzionamento base?

Rotori maschio e femmina utilizzati nei compressori a vite con tecnologia a cilindrata doppia

Nota anche come compressore a vite doppia, la tecnologia con elemento a vite è uno dei tipi di compressore a cilindrata rotativa, sviluppata negli anni '30. La caratteristica principale è un elemento rotore maschio e uno femmina, azionati dal rotore maschio o da un ingranaggio di distribuzione:

  • Nella tecnologia dei compressori a vite a iniezione d'olio, il rotore maschio aziona il rotore femmina
  • Nella tecnologia dei compressori oil-free, un ingranaggio di distribuzione aziona entrambi i rotori per il funzionamento armonico, con un gioco minimo calcolato tra entrambi gli elementi

Il principio di base di un compressore a vite è che i rotori maschio e femmina ruotano in direzioni opposte. Durante la rotazione l'aria viene risucchiata tra i due rotori e nel passaggio, la riduzione dello spazio tra di essi e la rispettiva posizione determinano la compressione dell'aria.

L'aria compressa viene quindi dirottata verso l'uscita. Anche se appartengono alla stessa categoria, i compressori rotativi a vite sono più complessi dei compressori a pistone. Di conseguenza, la velocità dei rotori a vite è ottimizzata su un determinato livello. Ciò consente di ridurre al minimo le perdite meccaniche (dovute al calore provocato da velocità molto elevate) e le perdite volumetriche (perdite d'aria dovute a una velocità molto bassa) durante la compressione.

Un buon esempio di compressore a vite in grado di produrre grandi volumi di aria compressa e con un ingombro ridotto è rappresentato dai nostri compressori d'aria GA VSD+. Per ulteriori informazioni sulle tecnologie dell'aria compressa, puoi visitare le nostre pagine Wiki oppure contattare oggi stesso il nostro team per ottenere il compressore a vite delle dimensioni giuste per la tua azienda.

Quali tipi di compressori rotativi a vite sono disponibili?

Compressori a vite lubrificati ad olio

Compressore rotativo a vite a iniezione d'olio serie G Atlas Copco

Compressore a vite a iniezione di olio montato su serbatoio della gamma G di Atlas Copco

Questa variante è anche chiamata compressore a bagno d'olio o compressore a iniezione di olio. Il nome tecnico, tuttavia, è lubrificato ad olio.
I compressori rotativi a vite lubrificati ad olio iniettano l'olio nella camera di compressione. Questo olio raffredda e lubrifica l'elemento compressore. Aiuta inoltre a rimuovere il calore dal processo di compressione e contribuisce a ridurre al minimo le perdite nella camera di compressione. Come passo successivo dalla tecnologia a pistone i compressori a iniezione di olio hanno un'applicazione per tutti i settori. Questo tipo di compressore viene di solito scelto dagli utenti che necessitano di grandi volumi di aria a media pressione.
Una delle principali argomentazioni di vendita per gli utenti è l'assenza di un ciclo di lavoro. Un compressore rotativo a vite a iniezione d'olio potrebbe funzionare per un'intera giornata lavorativa senza effetti negativi. In realtà, ciò sarebbe utile e particolarmente importante nei casi in cui un compressore arrestato influisce sulla produzione.
È applicabile anche nei casi in cui il fabbisogno d'aria è difficile da prevedere o in cui il tentativo di controllare tale fabbisogno non rappresenta un vantaggio. Vuoi che sia il tuo compressore a decidere quando puoi lavorare?

Compressori a vite oil-free

Vista laterale del compressore rotativo a vite oil-free ZR VSD+ Atlas Copco

Vista laterale del compressore rotativo a vite oil-free ZR VSD+ Atlas Copco

Come nella variante lubrificata ad olio, anche i compressori a vite oil-free hanno altri nomi. Nella maggior parte dei casi, gli utenti li chiamano compressori senza olio o privi di olio.I nomi, tuttavia, possono essere in qualche modo fuorvianti. La convenzione di denominazione di questi compressori deriva dalla presenza (o assenza, nel nostro caso) di olio nel processo di compressione. Un compressore oil-free utilizza ancora il lubrificante per gli altri processi, come il raffreddamento del motore o l'eliminazione del calore dai rotori.Alcune varianti utilizzano acqua come lubrificante alternativo. I nostri compressori a iniezione d'acqua AQ sono un esempio. Altre varianti si basano su un rivestimento speciale applicato agli elementi del rotore, che elimina la necessità di lubrificanti. Questo è il concetto alla base dei nostri più diffusi compressori rotativi a vite oil-free ZR.Il compressore senza olio viene generalmente utilizzato in applicazioni industriali sensibili. Ciò è dovuto al fatto che aderiscono ai rigorosi standard previsti per i settori alimentare e bevande o farmaceutico. Sono inoltre più adatti ai più severi requisiti dell'industria petrolifera e del gas.