Le nostre soluzioni
Compressori d'aria
Solutions
Prodotti
Compressori d'aria
Apparecchiature accessorie per impianti gas medicale
Gamma di soluzioni industriali per il trattamento della condensa
Prodotti
Gamma di soluzioni industriali per il trattamento della condensa
Gamma di soluzioni industriali per il trattamento della condensa
Gamma di soluzioni industriali per il trattamento della condensa
Gamma di soluzioni industriali per il trattamento della condensa
Process Gas and Air Equipment
Utensili e Soluzioni Industriali
Solutions
Industrie nostre clienti
Utensili e Soluzioni Industriali
Industrie nostre clienti
Industrie nostre clienti
Industrie nostre clienti
Industrie nostre clienti
Industrie nostre clienti
Industrie nostre clienti
Utensili e Soluzioni Industriali
Utensili e Soluzioni Industriali
Vacuum solutions

Aria compressa: i raccordi tra tubazioni incidono sulle performance?

Le tubazioni in alluminio sono molto efficienti, questo è noto. Resistenti alla corrosione, leggeri, semplici da installare e con costi ridotti, questi sistemi sono un’ottima scelta per la distribuzione dell’aria compressa. Ma non tutti i sistemi in alluminio sono uguali. Produttori diversi utilizzano materiali diversi per connettere tra loro le tubazioni e molto spesso ci si chiede se ciò incida sulla qualità della performance.

La risposta è: . Diamo un’occhiata ai due materiali usati più comunemente per le connessioni dei sistemi in alluminio e vediamo come si comportano.


Poliammide 6 VS Poliammide con fibra di vetro

La Poliammide 6 (PA 6), meglio conosciuta come nylon, è utilizzata spesso per le connessioni tra tubazioni. E’ un materiale robusto, molto duro e che consente un isolamento medio che ben si adatta alle applicazioni per aria compressa. Questo materiale è spesso utilizzato nel packaging e nella produzione di fibre ad elevata tecnologia.


Dall’altra parte, la Poliammide con fibra di vetro (PA 6 GF 30) è fatta per il 70% da Poliammide 6 e per il 30% da fibra di vetro. L’aggiunta della fibra di vetro rafforza la Poliammide, conferendo maggiore resistenza, solidità e isolamento. La Poliammide con fibra di vetro dura molto di più della semplice Poliammide ed è molto utilizzata nell’automotive, nella meccanica e nell’ingegneria elettrica.

Resistenza a trazione, compressione e impatto

Bene, ora sappiamo che la Poliammide con fibra di vetro è un materiale migliore della semplice poliammide. Ha una migliore resistenza a trazione, compressione e impatto. Prima di fare il confronto, capiamo cosa si intende con “Resistenza a trazione, compressione e impatto”.



  • Resistenza alla trazione: è la forza necessaria da applicare al materiale “tirandolo” fino alla rottura. Si misura in MPa.
  • Resistenza alla compressione: in pratica, è l’opposto della resistenza alla trazione. Invece di “tirare” l’oggetto, lo si comprime fino a portarlo alla rottura. Anche questo si misura in MPa.
  •  Resistenza all’impatto: è il massimo “shock”, la massima energia che un materiale può assorbire prima di arrivare a rottura. Si misura in KJ/m2.

Nella tabella seguente il confronto fra i due materiali:
 
  Resistenza alla trazione (MPa) Resistenza alla compressione (MPa) Resistenza all’impatto (MPa)
Poliammide 6 79 21 7

Poliammide con fibra di vetro

98 24 60

Scegli la Poliammide con fibra di vetro per connettere tubi in alluminio

La Poliammide con fibra di vetro è chiaramente la scelta giusta per le connessioni tra tubazioni in alluminio. Con le sue elevate caratteristiche tecniche previene problemi e perdite di aria lungo la rete.


Mai farsi ingannare dalle apparenze: molte connessioni in semplice Poliammide possono sembrare identiche a quelle in Poliammide con fibra di vetro, ma è, appunto, solo apparenza. Quando si pensa a rimpiazzare o a riparare sistemi in alluminio, bisogna sempre assicurarsi che il materiale usato per i raccordi sia ad elevata performance e adatto ad ambienti industriali.


Airnet