Vantaggi dell'uso di utensili pneumatici rispetto agli utensili elettrici

I produttori cercano sempre nuovi modi per ridurre i costi migliorando al tempo stesso la produttività. Nonostante il prezzo iniziale di un utensile elettrico sia sicuramente interessante e conveniente, gli utensili pneumatici offrono un minor costo totale di proprietà e una maggiore produttività a lungo termine. Perché?

10 settembre 2018

Utensili e Soluzioni Industriali

Di seguito sono indicati alcuni motivi per cui gli utensili pneumatici sono meglio degli utensili elettrici:

Ergonomia superiore - Per le smerigliatrici a elevata produttività, i fattori ergonomici più importanti sono il peso e il livello di vibrazioni dell'utensile. Tenere in mano una smerigliatrice pesante per un'intera giornata di lavoro sottopone l'operatore a notevoli sforzi e sollecitazioni. Se l'operatore è esposto anche a elevati livelli di vibrazioni prodotti dalla smerigliatrice, la situazione diventa ancora peggiore. Il processo di lavorazione richiede più tempo e l'operatore è soggetto a maggiori rischi di futuri infortuni correlati al lavoro, con conseguenti assenze per malattia.

Rapporto potenza-peso - Le smerigliatrici pneumatiche offrono un miglior rapporto potenza-peso rispetto a quelle elettriche. In breve, le smerigliatrici pneumatiche sviluppano molta più potenza in relazione alle dimensioni e al peso rispetto alla maggior parte degli altri tipi di motore. In genere, i produttori di utensili elettrici classificano la potenza fornita dai propri utensili in base alla potenza di alimentazione dei motori elettrici. Quello che non viene indicato nelle specifiche dell'utensile elettrico è che la potenza di alimentazione del motore elettrico non è la stessa potenza che viene erogata al mandrino. Infatti, solo il 50% o 60% della potenza nominale arriva effettivamente al disco abrasivo montato sull'utensile. Al contrario, con le smerigliatrici pneumatiche, la potenza in ingresso è uguale alla potenza in uscita. Un utensile pneumatico con potenza nominale di un cavallo fornisce al mandrino un cavallo di potenza per l'asportazione di materiale.

Aumento della produttività - Una smerigliatrice pneumatica non è sensibile ai sovraccarichi e può mantenere la potenza nominale, garantendo una maggiore produttività. L'operatore che utilizza un utensile elettrico deve prestare attenzione a non sovraccaricare l'utensile provocando così danni al motore che richiederebbero costosi interventi di riparazione o la sostituzione dell'utensile.

Nessun rischio di scossa elettrica - Le smerigliatrici di ogni tipo sono frequentemente utilizzate in ambienti in cui sono presenti umidità, materiali conduttivi e liquidi infiammabili. Cavi e fili danneggiati rappresentano un rischio per la sicurezza dell'operatore e possono provocare una scossa elettrica. Inoltre, i produttori di metalli utilizzano spesso sostanze chimiche infiammabili, ad es. acetone, per pulire e preparare i metalli prima della saldatura. Eventuali fuoriuscite di liquidi determinano la formazione di pozze che possono essere rapidamente incendiate a causa di cavi elettrici difettosi. Le concentrazioni di vapore possono essere più elevate quando si lavora in spazi ristretti, tipici del settore minerario e delle attività di pulizia dei serbatoi. Al contrario, gli utensili pneumatici non utilizzano elettricità e i loro motori pneumatici rotativi a palette non generano scintille.

Prestazioni elevate in ambienti difficili - Le due principali minacce alla durata utile di uno strumento elettrico sono la polvere e il calore; sicuramente, anche la caduta in acqua o l'esposizione al sole risultano nocivi. Per loro natura, i motori elettrici hanno un ciclo di funzionamento nominale che deve essere rispettato. Senza pause di riposo periodiche, il calore generato dal motore stesso riduce le prestazioni e provoca guasti prematuri dell'utensile. Inoltre, la generazione di particelle è intrinseca a qualsiasi processo di rimozione di materiale. A causa della griglia aperta del vano motore, necessaria per il raffreddamento, i motori degli utensili elettrici sono più facilmente soggetti all'accumulo di polvere e detriti. Al contrario, gli utensili pneumatici sono progettati in modo specifico per l'utilizzo in fonderie, cantieri navali, piattaforme petrolifere offshore, centrali elettriche, impianti siderurgici e raffinerie petrolchimiche. Gli utensili pneumatici hanno un ciclo di funzionamento al 100%, il che significa che sono progettati per funzionare senza interruzioni 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Facilità di manutenzione - Una smerigliatrice industriale non è un'attrezzatura monouso. Può essere rigenerata periodicamente e sottoposta a manutenzione regolare per molti anni. L'intervallo di manutenzione medio di un utensile elettrico è compreso tra 60 e 120 ore, dopo le quali è necessaria la sostituzione delle spazzole. In confronto, un utensile pneumatico per officina/manutenzione presenta intervalli di manutenzione medi di 200 ore, mentre una smerigliatrice pneumatica industriale può funzionare per 2000 ore tra una messa a punto e l'altra.

Advantage air tool

Conclusione - Indipendentemente dal fatto che si debba effettuare la sbavatura dei pezzi in un'officina, la preparazione di una superficie per la verniciatura o la separazione di attacchi di colata e materozze in una fonderia, l'obiettivo di tutti è velocizzare la produzione. Con le smerigliatrici pneumatiche, il tempo necessario a svolgere il lavoro sarà ridotto e, contemporaneamente, si otterranno una maggiore sicurezza e un miglior comfort di lavoro. Inoltre, grazie al ciclo di funzionamento nominale al 100% e agli intervalli di manutenzione più lunghi, si potrà dedicare più tempo al lavoro e meno alla manutenzione degli utensili. Nonostante il costo iniziale di una smerigliatrice pneumatica sia probabilmente più elevato, è il costo totale di proprietà a essere realmente importante. Gli utensili pneumatici sono un investimento sicuro che garantisce un notevole guadagno in termini di produttività.